Gennaio 31, 2021

Palio

IL PALIO

Il Palio di Piancastagnaio è una tradizione storica divenuta nel tempo un vero e proprio appuntamento fisso per esperti e turisti. 

Il Palio moderno, sviluppatosi dal 1979 ad oggi, vede le quattro Contrade di Piancastagnaio impegnate tutto l’anno per la buona riuscita della corsa in programma il 18 Agosto di ogni anno: le caratteristiche sono le stesse di una corsa a pelo, con l’utilizzo di cavalli mezzosangue dal 2017 e l’ingaggio ai singoli fantini.

L’elemento che rende importante questa manifestazione è la serie di attività ed eventi che ruotano intorno alla data del 18 Agosto: anche nei giorni precedenti, sin dai primi giorni di Agosto, Piancastagnaio è ricco di giornata ed appuntamenti organizzati dalle singole Contrade, che rendono l’ambiente e il paese stesso ricco di armonia e coinvolgimento.

Particolarmente significativo è l’evento Notte delle Bandiere: il 1 Agosto alle ore 22 le quattro Contrade si incontrano in Piazza dell’Orologio, storica piazza pianese cuore del centro storico, dalla quale si aprono le quattro vie territorio di ciascuna Contrada. In questa occasione avviene il passaggio delle consegne ufficiali dal Priore (che guida la Contrada dal mese di Settembre al mese di Luglio) al Capitano, vero e proprio protagonista della stagione di Palio e reggente della Contrada nel mese di Agosto.

Va altresì menzionata la bellezza del corteo storico la sera del 16 Agosto, con i figuranti delle quattro Contrade che sfilano precedendo la processione della Madonna di San Pietro, alla quale è omaggiata la corsa del Palio. I figuranti, in particolar modo paggio, musici e sbandieratori, sono inoltre protagonisti la sera del 12 Agosto, in occasione della rievocazione degli statuti con il premio “Asta e Bacchetta” che verrà aggiudicato alla contrada che ha svolto correttamente l’esibizione.

Il corteo storico si svolge in due momenti principali durante le feste “paliesche”: il 16 agosto in onore della Madonna di San Pietro, e poco prima della corsa il 18 agosto.

Le quattro contrade pongono una minuziosa cura dei dettagli, sia nel portamento che negli abiti, per far sì che il corteo storico riporti in vita nel migliore dei modi il glorioso passato medievale di Piancastagnaio.

Tutto questo viene valutato secondo un regolamento che attribuisce, alla contrada migliore, il “Cupello”, un “piatto” decorato da un’artista.

Altro evento rilevante è la Cena Propiziatoria, in programma il 17 Agosto all’interno dei territori di Contrada: in questa occasione il popolo si riunisce attorno alla Dirigenza e al fantino, con la speranza di riuscire ad aggiudicarsi il tanto atteso drappellone.

Come anticipato, però, tutto ruota intorno alla corsa del Palio, il vero obiettivo dell’anno contradaiolo: l’impegno e i sacrifici del popolo di Contrada sono finalizzati al raggiungimento del sogno tanto desiderato, vincere il palio è il coronamento di un anno di lavoro e una gioia immensa per chi vive respira aria di Contrada ogni giorno dell’anno, vincere il palio è tutto!

I NOSTRI SUCCESSI

PALIO 2013
Simone Mereu detto Deciso, Mazza

PALIO 2008
Antonio Siri detto Amsicora, La Nera

PALIO 2007
Andrea Mari detto Brio, La Nera

PALIO 1998
Federico Corbini detto Pistillo, Terribile Bobo

PALIO 1994
Luca Lombardi detto Schizzo, Valle Sovrana

PALIO 1989
Renato Gigliotti detto Davide, Bionica

PALIO 1980
Giampiero Giorgeschi, Zingara